Architettura&Design

La disposizione delle stanze in relazione all’orientamento del sole

La disposizione delle stanze in relazione all’orientamento del sole

L’orientamento dell’edificio ha un ruolo fondamentale nel riscaldamento della casa o di proteggersi da un eccessivo calore da non dimenticare i benefici del sole in quanto le radiazioni solari hanno un effetto purificante nei confronti dell’aria della nostra casa e a livello energetico ha un effetto positivo sul nostro organismo; basti pensare alla sensazione piacevole che crea in noi la mattina aprire le finestre e sentire il sole entrare nella camera da letto.

Una corretta esposizione dei locali è molto importante sia per la qualità dell’ambiente domestico sia per i costi di gestione della casa. Ci consente, infatti, di risparmiare sia sulle spese di riscaldamento invernali, sia su quelle di illuminazione.
La forma, il colore e l’orientamento di un edificio giocano un ruolo fondamentale nel risparmio energetico e nella distribuzione uniforme del calore solare all’interno dell’ambiente in cui viviamo.

Di solito si vuole avere il sole in tutte le stanze d’autunno e d’inverno, e in particolare di mattina. Il sole però diventa fastidioso da mezzogiorno in poi, dal mese di giugno al mese di agosto.
La prima regola per una buona progettazione è quella di stabilire la posizione ottimale della casa rispetto al percorso del sole, quindi distribuire in modo appropriato gli ambienti interni in modo tale che sfruttino al meglio l’irraggiamento solare.

le finestre esposte in queste direzioni:

soleSud-Ovest / Sud-Est sono molto soleggiate, d’estate come d’inverno con raggi orizzontali che penetrano profondamente all’interno della stanza.

Est e Ovest ricevono raggi orizzontali durante l’equinozio che man mano vanno raddrizzandosi fino al solstizio d’estate.


Nord
ricevono poco sole nel periodo vicino al solstizio d’estate.

Nord-Est e Nord non vengono battute dal sole d’inverno ma sono soleggiate di primavera e d’autunno.

Sud ricevono raggi orizzontali d’inverno e quasi verticali d’estate.

orientamento-sole

Ad esempio la distribuzione del sole durante le ore diurne è la seguente: dalle 7 alle 9 il bagno e le camere(EST) Dalle 10 alle 12 nei locali di gioco e attività. Dalle 16 alle 18 il sole è molto basso e gradevole nella sala da pranzo .

E ovviamente la durata del solleggiamento a seconda delle stagioni cambia ad esmpio il giorno più lungo dell’anno il solstizio d’estate, la notte è di circa 9 ore e il giorno di circa 15 e al solstizio d’inverno esattamente il contrario.

 

0 thoughts on “La disposizione delle stanze in relazione all’orientamento del sole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *